Attendere prego...

News Attualità


Un team di studenti e laureandi progetterà un kart elettrico

L'iniziativa è del prof. Diego Iannuzzi, docente ad Ingegneria Elettrica appassionato di gare karting

 News pubblicata il 19/04/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
“Studenti cercasi per progettare un kart elettrico destinato a gareggiare nell’ambito della formula FIA”, una sorta di Formula 1 per questo tipo di veicoli. L’annuncio è stato pubblicato alcune settimane fa dal prof. Diego Iannuzzi, che insegna ad Ingegneria Elettrica ed è un appassionato di queste gare. È rivolto agli allievi dei Corsi di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica, Meccanica, Automazione, Elettronica ed analoghi ed ai tesisti “interessati a sviluppare tematiche relative alla progettazione di veicoli elettrici”. Racconta il prof. Iannuzzi, docente di Convertitori, macchine ed azionamenti elettrici: “È una iniziativa già avviata a Cassino e Messina, dalle rispettive Università, ed a livello internazionale. Qui alla Federico II, finora, sono stati progettati solo kart destinati alla formula Sae, dove non c’è competizione tra piloti. È un campionato mondiale in cui studenti provenienti dalle maggiori università progettano, realizzano e portano in gara una vettura prototipo monoposto a ruote scoperte. Il kart che sarà realizzato per la formula FIA, invece, sarà poi affidato in pista ad un pilota professionista”. 
La campagna di reclutamento dei progettisti è in corso ed è dunque prematuro ipotizzare quanti studenti e tesisti aderiranno all’invito del professore. “In linea di massima - spiega il docente - una volta che gli studenti avranno elaborato la prima progettazione si cercherà di coinvolgere case costruttrici per avere un finanziamento. In ogni caso nel mio Dipartimento sono già disponibili fondi di ricerca per avviare un percorso per la realizzazione del kart. Vogliamo mettere a disposizione un budget di circa 20 mila euro. Cifra che, più o meno, dovrebbe coprire buona parte dei costi della realizzazione del veicolo, dalla componentistica alla costruzione”. Iannuzzi immagina che la squadra di progettazione possa essere composta da una decina ...
 
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 20 aprile (n. 6/2018)
o in versione digitale all'indirizzo: http://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli

 



Registrati alla Newsletter

Registrati alla nostra newsletter e riceverai le ultime news direttamente nella tua casella!